Collage, Carlo Vincenti Visualizza ingrandito

Collage, Carlo Vincenti

166

Collage, CARLO VINCENTI (Viterbo, 1946 – 1978)

Tecnica mista su carta: Collage, Acquerello

33 x 23 cm

Firma e n. archivio in basso a sinistra: Vincenti, 02539


Richiedi Maggiori Informazioni

CONTATTACI

CARLO VINCENTI (Viterbo, 1946 – 1978)

Ha lasciato alla fine della sua breve vita non solo dipinti e disegni, ma anche scritti, poiché si esprimeva sia attraverso l'immagine, sia attraverso la poesia e lo scritto ideologico-filosofico.

Dal 1965 frequenta la facoltà di architettura dell'Università di Roma. Fondamentale, come sottolinea in alcuni suoi scritti, sarà la frequentazione del Museo d'Arte Orientale. 'Dimidiata' e 'Frammento', nel senso di divisione, recupero e raccolta, diventano le parole-chiave della sua produzione e da quegli anni inizierà a firmare le sue opere col nome d'arte VescoVI, con riferimento alla numerologia.

Usa quindi una propria tecnica Neo-Dadaista che comprende l'uso del collage per l'assemblaggio di reperti iconici e testuali che mostrano la sua visione lucida dello spazio nella necessità di ordinare, "un mezzo veloce per mediare i suoi concetti e l'esistenza tutta, dimostrando la sopravvivenza e l'enigma dell'immagine oltre la storia dell'arte, mostrandoci quello che è a tutti gli effetti, il suo spazio d'azione." (Anton Giulio Niccoli, 2016).

Lavora con intensità esprimendosi attraverso vari linguaggi, compresa la poesia visiva, e sperimentando costantemente. È considerato uno dei più particolari testimoni della sperimentazione artistica degli anni ‘60/’70, che ha sentito fortemente gli anni in cui viveva e il clima artistico del periodo, percependo fino in fondo i cambiamenti dell’arte e gli eventi . Il suo percorso non è stato mai da emulatore, lo ha vissuto certamente isolato, ma non alienato. Ha saputo superare il provincialismo portando avanti le sue sperimentazioni solo con la necessità dell’artista vero.

La sua produzione è vastissima ma soffre l'emarginazione ed il disagio subendo ricoveri forzati in strutture psichiatriche. Muore tragicamente il 6 giugno 1978, non ancora trentaduenne.

Height : 33 cm
Width : 23 cm
Additional shipping fees (for a single item): 0.00

Prodotti Correlati